Translate

giovedì 1 gennaio 2015

Buon Anno 2015

Un altro anno è terminato
un anno faticoso....
faticoso quando durante il cammino si perde una persona cara.

Mi guardo intorno e vedo trascuratezza stanchezza e tanta inedia.
I discorsi, o sono effimeri o sono disperati,
rabbia pura contro tutto quello che non va .
Essere speranzosi e positivi , richiede impegno e costanza.
La nostra serenità non può dipendere dalle cose o dal tutto e subito.
La nostra serenità siamo noi.
Noi col nostro fare e pensare.
Vedere il bicchiere sempre pieno può sembrare ormai un eufemismo...troppo scontato troppo facile a dirsi....finché non sei toccato da  qualcosa o qualcuno, che ti turba.

Ma come si può mantenere un salotto in testa??

Una zona comfort dove, se il tappeto ha gli angoli arricciati e ci sono tazze sporche in giro...
c'è sempre la luce del caminetto accesa pronta a scaldare ed illuminare?

Credo che l'intralcio più grosso al nostro benessere personale ...siamo noi
Le nostre modalità di pensiero, le gabbie le frustrazioni,
le gioie che non arrivano mai...

il mondo che va a fuoco.

Mantenere uno stato di grazia, un equilibrio,un sorriso...
tentare a tutti costi di non trascendere da noi stessi, e non perdersi, ha un senso ...
Essere.... timoni

Non ci si perde, se si chiudono e si aprono nuovi cerchi,
 se si  ha metodo e riti,
 se si resta consapevoli.

Se si fa autocritica e ci si perdona,
se si riconoscono le altrui meraviglie e se le si condivide con gioia.
Più che perdersi sarebbe meglio ritrovarsi e guadagnare tempo....perché,

 sempre troppo veloce è il suo scorrere.

Buon Anno
Laura