Translate

martedì 11 dicembre 2012

Cuori e Rose di ......gesso

Certi pomeriggi domenicali sono un po', stanchi e lenti.. fuori è freddo, vorrei rilassarmi,ma per me, relax vuol dire fare sempre qualcosa.
In particolare cose che mi piacciono, quelle che: le mani le devi sporcare.
C'è caldo in casa, la stufa a legna è cosi piena che ho paura che prima o poi decolli  e mentre sono li che mi guardo intorno considero che : il Thé l 'ho bevuto e pure il caffè ,non sia mai che il mio sistema nervoso non sia abbastanza allertato!!!
Qualcosa poi  carpisce la mia attenzione; una stampella in alluminio , quelle da lavanderia per intenderci che una sera cosi tanto per fare avevo  piegato a forma di cuore....
D'impulso cerco nella mia attrezzatura ..devo avere del gesso ,da qualche parte.
 Io sono per i "cantieri aperti "ho il caos primordiale ...ma anche la vita che gli gira intorno.
Comincio  a strappare delle strisce di cotone ricavate da un vecchio lenzuolo ormai usurato ....e le passo in un impasto semiliquido di acqua e polvere di gesso...e comincio ad intrecciarle intorno alla stampella.
Povero cuore ingessato ....ma carino ed asciutto in breve tempo.... mi  piace e decido di fare delle rose.
Prima le ho girate ,come ho imparato al corso per fioristi e poi delicatamente le ho ingessate.....
Sono carine da appendere sull'albero di natale....ma anche in bagno fanno la loro figura...non credete??












sono belli i preparativi per il Natale.......e basta cosi poco.....un bacio laura

http://trippando.com/