Translate

lunedì 18 giugno 2012

Le ERBE magiche di San Giovanni 'il Battista'

Sedum Telephium              



La mattina del 24 di Giugno, sono queste le piante  che impregnate di rugiada dobbiamo raccogliere.
Silybum Marianum

Vitex Agnus Castus

Artemisia Vulgaris

(Mentha Spicata)

(Eupatorium Cannabinum)


Felce maschio(Dryopteris Filix-Mas)

Iperico di san Giovanni(Hipericum Perforatum)

Lavanda(lavandula Spicata)

Rosmarino


Ruta (RUTA GRAVEOLENS)



Le raccogliamo per tradizione , per formare bei mazzi benauguranti.
Fin dai tempi più antichi il giorno del solstizio era legato al culto del sole .
Il sole dispensatore di luce e di vita sulla terra è considerato la massima divinità.


Nel segno del sole anche la notte doveva essere tutto un brillare e quindi si accendevano fuochi  e si facevano lunghe processioni con le torce accese per propiziarsi la buona sorte


Il giorno di san Giovanni ,il 24 giugno ,è una festività  piena di mistero e di magia
 è la notte per eccellenza, cade dopo tre giorni dal solstizio ed è la più corta dell'anno.

A me è sempre piaciuta molto,piena di fascino ed atmosfera, si racconta ed è ancora in uso in tante regioni raccogliere un rametto di ogni piantina sopra elencata farne un bel  mazzetto che servirà di buon auspicio e previsione del futuro sposo.

Naturalmente queste erbe spontanee sono solo alcune tra le più comuni, ed ogni regione  ha le sue.

Queste  piante in questo periodo vanno in fiore ,e si dice che abbiano nella notte di san Giovanni raggiunto  la massima concentrazione di oli essenziali e medicamentosi.

Fra i poteri delle erbe, oltre la capacità di ringiovanire ,di levigare,
sbianchire la pelle e curare i disturbi degli occhi,
non secondari erano quelli contro gli influssi del diavolo.

Le erbe intrise di luce solstiziale avevano la meglio sul principe delle tenebre, ed in genere anche su tutti gli spiriti negativi, comprese le streghe che la notte di san Giovanni avevano il loro raduno annuale solitamente sotto un noce.

Da noi in Umbria queste erbe raccolte, vengono arricchite, anche da  fiori profumati di ginestra e rose messe a bagno in una bacinella e  poi al risveglio ci si sciacqua il viso e le mani.

Forse non ringiovaniremo..... però almeno per un attimo..... avremo fermato il tempo e condiviso gesti antichi.....

l'argomento non si esaurisce qui ......
http://ricettissima.blogspot.it/2012/06/il-nocino.html
Buona serata............laura