Translate

lunedì 7 maggio 2012

CASTELVECCHIO...in processione con la VERGINE

La seconda domenica di maggio in coincidenza con la festa della mamma e quest'anno anche con le prima apparizione della vergine a Fatima il 13 maggio 1917..Il mio paese Collesecco-Marcellano (Gualdo Cattaneo) fa una bella processione di circa 12/13 km verso la chiesa di Castelvecchio.

La mattina verso le 8.30 la popolazione si riunisce intorno alla chiesa di Marcellano si raccolgono le immagini dei santi/e..si vestono i bambini piccoli da angioletti ..e ci si prepara all'uscita della statua della Vergine, ascoltando le direttive di don Franco!!!!

In prima linea una grande croce..poi gli uomini poi la statua della vergine e poi infine ...le donne che recitano il rosario , intonano canti mariani e chiacchierano tanto...
Questa è una ricorrenza antica che risale, chi dice, al seicento chi dice all'ottocento ...
in ringraziamento perchè scampati dalla peste ...o  per ringraziare della pioggia in un periodo di grande siccità...mah!!

Quale sia il motivo poco importa , bello è il fatto che almeno  una volta l'anno si prova a stare insieme.
Ci sono dei rituali simpatici durante il cammino...chi si cambia le scarpe, perchè chiaro,  non puoi fare tutti questi chilometri con i tacchi a spillo ,-)
 chi si apparta per fare pipì....chi carica i bambini sui passeggini...chi non ce la fa più e quindi risale in macchina.
Poi c'è , chi beve e mangia, chi ti chiede se vuoi un chewingum...
chi sorpassa nella fila perchè quelli davanti sono 'lenti'..
chi si emoziona, chi prega, e come al solito chi se ne frega.
Giovincelli che si corteggiano e sorridono felici.. si ripercorrono tutte le fasi della vita perchè dai più piccoli ai più anziani non manca nessuno!

Si prepara per il pranzo, la sera precedente....o chi ancora ce la fa, si alza molto presto la mattina....ma sono rimaste in poco...
Solitamente..si fanno le fettine di vitello e i carciofi fritti, un pò di insalata di riso, pecorino formaggio e fave porchetta ...pomodori ..dolce e ..e.. chi più ne ha, nè metta.!!!

In poche parole il cibo come al solito non manca...e poi c'è la banda che sembra vada sempre a rilento .......  il sole che picchia in testa e a volte la pioggia che ti sorprende....
qualcuno che sviene , chi devia e raccoglie asparagi selvatici..
.insomma un pò come la VITA.

Una volta a destinazione si partecipa alla messa e poi di corsa a pranzo.
Chi non partecipa alla 'camminata' va avanti con l' auto a cercare un buon posto per poi desinare.

Ore 16.30 ci si ritrova per il rosario e alle 17.00 si riparte alla volta del paese...
la sera è forse il momento più bello secondo me, diciamo quello più spirituale..più introspettivo perchè volge  la fine del giorno.

E' una bella esperienza indipendentemente dal credo,un momento di socializzazione,
per rivedersi e per ricordare chi durante l'anno ci ha lasciato.

Naturalmente è un'esperienza ad appannaggio di tutti...può partecipare chiunque se ne ha piacere.

Magari se vi va e passate dall'Umbria chissà avete voglia di partecipare??



 A presto Laura